fbpx
bonarda invecchiato

Scopriamo assieme il… BONARDA LEGG. APPASSITO

Questo vino è il BONARDA DELL’OLTREPO’ PAVESE LEGGERMENTE APPASSITO che selezioniamo direttamente noi di Cantine del Cerro

Vino rosso fermo, corposo. Colore rosso rubino intenso. Profumo vellutato con un grande equilibrio. Sapore strutturato e persistente, intenso, si sente la delicata nota dell'appassimento 14.5% gradazione.

Il nostro giudizio: un vino corposo ed intenso, ben strutturato ed equilibrato. Importante  farlo ossigenare (noi lo abbiamo scaraffato). Nonostante le note tanniche e la gradazione abbastanza elevata, il sentore morbido e fruttato è sempre un piacevole sottofondo che non ti stanca mai. Veramente un vino particolare anche per cene importanti.

Zona di coltivazione: Oliva Gessi, una piccola località situata sulle verdi colline dell’Oltrepò Pavese, tra Casteggio e Montalto Pavese, presso i torrenti Rile San Zeno e Verzate. L’origine nome deriva dal termine oliva o olivetta, nome del “ligustro” + Gessi=termine derivante dai depositi gessosi sfruttati anticamente in queste zone. È una delle aree a più alta vocazione vinicola, grazie al suo particolare clima: estati dolcemente ventilate, secchi e non troppo freddi inverni, pioggia non troppo abbondante , una buona escursione termica giorno / notte. Terreno argilloso e calcareo.

Bonarda: il bonarda dell’oltrepò deriva dal vitigno CROATINA. 
La Croatina è coltivata nella zone dell’oltrepò pavese e  dei Colli piacentini  dai tempi dell’antica Roma. Vitigno a bacca nera,  Viene erroneamente confusa con il vitigno bonarda novarese. Molto spesso, questo vitigno viene impropriamente chiamato bonarda che è invece il nome di un vino dei Colli piacentini e dell’Oltrepò Pavese prodotto con croatina in purezza. 

Appassimento.
L’Appassimento delle uve ha le sue radici in un passato molto lontano e sin dall’epoca dei Romani se ne fa memoria. Nei secoli questa tecnica di “seccare” le uve prima della pigiatura si è perfezionata e oggi contraddistingue la produzione dei grandi vini: come l’Amarone e “Ripasso” Valpolicella. L’appassimento porta ad un’alta concentrazione dello zucchero all’interno degli acini, che regala poi al vino più corpo e struttura. L’esperienza che serve per portare al giusto appassimento le uve è molto elevata, soprattutto nel caso di questo Bonarda. Infatti si opta per l‘appassimento direttamente sulla pianta. Quando l’uva è matura si procede al passaggio di “strozzatura”: rigorosamente a mano si fa fare un giro ai grappoli più sani e meritevoli in modo che la parte che comunica con la pianta venga ritorta, strozzando quindi la comunicazione la vite e i grappoli, Dopo circa quindici giorni, termine indicativo che varia molto in base all’ambiente esterno. ‘uva raggiunge il giusto grado di appassimento ed è raccolta a mano.

Il vino è un’esperienza da condividere, quindi fateci sapere cosa pensate del BONARDA DELL’OLTREPO’ PAVESE LEGGERMENTE APPASSITO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Articoli correlati:

Bianco 142 Cuvée 2020 Tc cl 37.5

OMAGGIO!

Registrati e ritira la tua bottiglia omaggio!

Compila questo form adesso e vieni quando vuoi a ritirare la tua bottiglia omaggio in uno dei nostri negozi!

Riceverai un’email con il codice promozionale da comunicare in negozio per poter ritirare la tua bottiglia omaggio di Bianco 142 Cuvée 2020 Tc cl 37.5 (ricorda di controllare la casella di Spam!).

(promozione non cumulabile; il codice è personale, non cedibile e valido per una bottiglia per ogni utente registrato)

Riceverai un’email con il codice promozionale da comunicare in negozio per poter ritirare la tua bottiglia omaggio di Bianco 142 Cuvée 2020 Tc cl 37.5 (ricorda di controllare la casella di Spam!).

(promozione non cumulabile; il codice è personale, non cedibile e valido per una bottiglia per ogni utente registrato)