Morellino di scansano

Scopriamo assieme il… Morellino di Scansano

Questo vino  è prodotto con uve Sangiovese presso Scansano, sulle coste meridionali della Toscana, dove gli antichi Etruschi costruirono la loro prestigiosa civiltà.

Cantine Sensi – Cantina storica delle colline di vinci fiorentino, nasce 1895 con Pietro Sensi che inizia a portare ai mercati rionali il vino delle sue vigne. Nel susseguirsi di quattro generazioni si ha una crescita che porta ad una cantina conosciuta in tutta Italia, e non solo. Crescita che non ha mai fatto dimenticare la passione e l’entusiasmo di coltivare i propri vigneti nelle 2 Fattorie di proprietà: la Tenuta del Poggio e la Fattoria di Calappiano, antica residenza da caccia della famiglia Medici nel 1500 d.C, composte da 100 ettari tra vigneti e uliveti.

Beviamo questo vino rosso fermo in una cena tra amici: antipasto di salumi e risotto con radicchio e Gorgonzola (ovviamente quello buono).

 

Vino rosso secco, fermo. Colore rosso rubino scuro, tendente al granato con l’invecchiamento. Profumo vinoso, etereo, intenso, gradevole e fine. Gusto pieno, asciutto ed avvolgente, con sentori di frutta a bacca rossa, viola e minerali, leggermente tannico.

Durante i salumi non abbiamo sorprese, il vino è secco ed intenso, molto buono con la pancetta e il salame.

Per il risotto invece non abbiamo certezze, come si comporterà il buon Morellino con un sapore particolare come quello del Gorgonzola?

Iniziamo a dire che non abbiamo lesinato con il cremoso formaggio e quindi il sapore del riso è molto forte e cremoso. Quando beviamo il Morellino abbiamo ancora in bocca il sapore del formaggio.

Qui abbiamo una piacevole interazione: il sapore che sta lentamente sparendo si incontra con la note più forte ed intensa del vino (che si sente appena assaporato). I due sapori si fondono assieme completandosi ed esaltandosi per poi spegnersi lentamente assieme con una leggere predominanza  della caratteristica nota secca e leggermente tannica del Morellino. Davvero una piacevole sensazione.

Lo abbiamo trovato un buon vino, compagno importante di questa cena, senza essere troppo invadente. Non ha stancato, ne inibito la compagnia, anzi ha valorizzato ed esaltato un bella serata tra amici!

Non ci credete? Provatelo e fateci sapere cosa ne pensate!

Simone Gasparri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Seguici sui Social:

dove siamo:

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e gli eventi di Cantine del Cerro!

Articoli correlati: