spumante-tappo-558x350

ALLA SCOPERTA DELLO SPUMANTE 1

Buongiorno amici di Cantine del Cerro,

in questa articolo parleremo di un illustre sconosciuto: lo spumante.

Infatti quasi tutti sanno che cosa sia, ma pochi conoscono come si produce e, soprattutto, quando si beve.

Partiamo dalla definizione vera e propria:

Il vino spumante è un vino che all’apertura produce spuma, questa spuma è causata dalla presenza di anidride carbonica, che all’atto dell’apertura della bottiglia di vino spumante, deve avere una sovrapressione non inferiore a 3 bar.

Attenzione: lo spumante non è da confondere con il vino frizzante che ha, invece, una pressione interna compresa tra 1 e 2.5 bar


Ma  come si ottiene l’anidride carbonica dello spumante?

Per ottenere un prodotto di qualità non si può semplicemente addizionare il gas dall’esterno con un gassificatore, come si fa per l’acqua frizzante, altrimenti avremo delle bolle grandi e la perdita dei profumi e dei sapori del vino. Tuttavia non è una pratica vietata; ecco perchè si trovano in commercio spumanti a 2 € o meno!!!

Per ottenere un prodotto con i profumi e i sapori tipici di un buon spumante bisogna produrre l’anidride carbonica direttamente all’interno del liquidi facendo fermentare nuovamente il vino con dei lieviti selezionati.

Questo procedimento non è così immediato come si possa pensare e può essere fatto in due modi diversi, anche se si usano gli stessi ingredienti.

Ma quali sono e come si preparano questi ingredienti ve lo spiegherò nel prossimo articolo.

Non mancate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Leggi anche:

Seguici sui Social:

dove siamo:

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e gli eventi di Cantine del Cerro!

Articoli correlati: